Comitato Tutela Monte Peglia

News

facsimile osservazioni brevi
Mercoledì, 18 Marzo 2015
Da questo link: scarica si può scaricare il facsimile per presentare le proprie osservazioni al progetto. E' importante che ne arrivino molte,... Read More...
Legge accesso alla terra
Martedì, 17 Marzo 2015
scarica il pdf In Umbria è stata fatta una legge per l’accesso alla terra che è stata approvata al consiglio regionale il 12 marzo 2014, adesso... Read More...
Sindrome da turbina eolica
Giovedì, 10 Aprile 2014
Ricevo da Marcello un interessante articolo molto ben fatto che invito a leggere con attenzione. sindrome da turbina  Read More...
Dove soffia il vento - Corriere dell'Umbria
Domenica, 06 Aprile 2014
Il progetto di piazzare 18 gigantesche pale eoliche sul Monte Peglia con vista sul duomo di Orvieto è finito sul Corriere della sera. Non si tratta... Read More...
Serviio TG5 su eolico ed uccelli
Sabato, 29 Marzo 2014
Il servizio del TG5 su eolico e uccelli, con intervista al presidente Lipu alla pagina... Read More...
Interrogazione parlamentare su eolico ad Orvieto presentato dal M5S in data 6.05.2013
Giovedì, 09 Maggio 2013
ATTO CAMERA INTERROGAZIONEARISPOSTASCRITTA 4/00357 Dati di presentazione dell'atto Legislatura: 17Seduta di annuncio: 12 del 06/05/2013 Firmatari... Read More...
APPELLO CONTRO IL MEGA IMPIANTO EOLICO A ORVIETO
Martedì, 30 Aprile 2013
E’ stato presentato un progetto per l’installazione di 18 pale eoliche alle spalle del duomo di Orvieto, sul monte Peglia. 18 pale giganti, alte... Read More...
Al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Al Ministro per i Beni e le Attività Cultural
Martedì, 30 Aprile 2013
Per sapere premesso che   la Costituzione della Repubblica Italiana all’art.9 dei Principi Fondamentali così recita: “La Repubblica promuove lo... Read More...
Richiesta di dimissioni dell'assessore regionale all'ambiente Silvano Rometti
Sabato, 13 Aprile 2013
Carissime/i, è stata ieri rimessa per le vie di legge alla presidente della Regione Umbria ed al presidente del Consiglio Regionale dell'Umbria una... Read More...
Terra Bene Comune
Giovedì, 11 Aprile 2013
LE ASSOCIAZIONI DI PRODUTTORI E CO-PRODUTTORI "TERRA FUORI MERCATO" (PG) e "MERCATO BRADO" (TR)ORGANIZZANO UN ASSEMBLEA PUBBLICA IL 12 (A TERNI) e IL... Read More...

Per capire...

FontanelleOccorre fare chiarezza su una situazione che è maturata ora, ma va avanti da anni, il Monte Peglia è classificata una zona ad alto pregio naturalistico.
Voglio sottolineare come nel tempo si è preparato il campo a questa speculazione riguardante il progetto dell’ eolico.
Siccome svolgo da trent’anni l’attività di allevatore e mi sono trovato, prima da ex occupante poi da concessionario del demanio, a confrontarmi in tutti questi anni con le istituzioni: Regione, Comunità Montana e funzionari vari, penso di avere capito la logica per cui siamo arrivati a tutto ciò.
Questo ci può servire per capire da che parte sta il nemico: all’interno delle istituzioni. Perché è chiaro che qualcuno ha preparato un “piano di fattibilità” chiamiamolo così. Tutto parte da una delibera della giunta regionale del 2007 che stabiliva l’alienabilità dei beni demaniali sottoscritta di malavoglia da C.I.A. e dagli altri organismi sindacali perché sostanzialmente va in contrasto con la legge nazionale la legge 203 sui contratti agrari.Mucche di Angelo
Viene regolamentato e quindi proposto ai vecchi affittuari di comprare o se no rimanere in concessione con una durata massima di 9 anni invece dei 15 come da legge, per cui non si ha la durata minima prevista per accedere ai fondi europei in agricoltura e come clausola in ogni momento, col preavviso di sei mesi, l’ente può risolvere il contratto.
Intanto bisogna pensare che il comune di S. Venanzo ha, su 17000 ettari, 8000 demaniali ed è qui che si può innescare una grande speculazione da parte di chi possiede ingenti capitali da investire, e cambiare il volto e l’indirizzo del territorio. Tutto questo viene ottenuto a buon mercato perché nel frattempo si è fatta una politica di svalutazione del territorio si è fatto calare i servizi, strade, comunicazioni , cioè invece di agevolare nuovi insediamenti, il recupero dei terreni di circa 150 poderi lasciati cadere, di fare una vera politica delle energie rinnovabili cioè capillare ( con concessione a 9 anni non si può avere finanziamenti sulle rinnovabili ) a basso impatto si è preferito aprire la strada a progetti industriali che faranno abbassare notevolmente i prezzi dei suddetti immobili, anzi direi che rimarranno lì fino a che il bosco non se li riprenderà, e soprattutto anche di tutti gli altri di proprietà dei privati, residenti e non.
Ma come? L’Umbria, il nostro cuore verde lo cementifichiamo e lo diamo in mano a pochi speculatori senza scrupoli? Quello che ho sentito più volte nelle riunioni per le politiche regionali è di incentivare il turismo verde, di una regione vista all’estero come la seconda Toscana, inglesi, tedeschi, americani ma dove li vedremo più? Sopra di noi abita un Giapponese più sotto hanno la casa dei Finlandesi che stanno molto tempo durante l’anno, sono cose che già tocchiamo con mano e che andranno fallite per l’ingombrante presenza di queste pale alte 150 mt. e la conseguente modifica di tutto l’assetto territoriale.
Quello che è stato fatto con quel decreto della regione nel 2007 è stato aprire una vera e propria porta verso la “privatizzazione “ del territorio e oltre a questo la responsabilità dei politici è la quasi totale assenza dall’esprimere una posizione supportata dai fatti perché questa storia è iniziata nel 2006 e loro saranno sempre lì ad aspettare un momento di cedimento, lavorano sul tempo e quindi non è abbastanza che i ci dicano che non sono d’accordo con questo progetto ma devono mettere nero su bianco devono lavorare perché queste cose non si ripetano.
Bisogna smontare quella legge e cambiare indirizzo, che è quello di un ambiente sano da lasciare ai nostri figli.

Angelo

Petizione Online

Firma la petizione online per impedire la costruzione di queste centrali eoliche industriali, per difendere questa terra dalle speculazioni e il denaro pubblico...

Ferma il mostro eolico

[*] Campi necessari
[1] non appare pubblicamente
Nome e CognomeEta'IndirizzoCitta
topengWar
26
Барнаул
Оренбург
GoldenTabs
2
tEkBUGzmljK
New York
Randydiunc
50
Freising
Freising
Mixailfaicy
36
Boston
Boston
NataluaZavga
46
Москва
Москва
Robertoguelf
37
Gray Mountain
Gray Mountain
SarahAdusy
48
Juuka
Juuka
JimmyBek
21
Yako
Yako
JimmiNi
2
uBKXZmyvfaJSZHHG
New York
AlbertsKake
36
Сакнт-Петербург
Сакнт-Петербург
Briancef
19
Сакнт-Петербург
Сакнт-Петербург
Andrewmep
34
Riohacha
Riohacha
JimmiNu
2
OOQKbVCFJoUI
New York
AncicWar
38
Санкт-Петербург
Казань
Williamamavy
49
Москва
Москва
Tressiemam
51
Veraguas
Veraguas
engladWar
59
Оренбург
Киров
BarbaraNor
29
Tamana
Tamana
AdrianaNat
22
Chula
Chula
zzarcosys
21
https://avto.bazzar.com.ua
НЕЗАПОЛНЯЕТСЯ